Passa al contenuto principale

"Oggi il ginecologo è il medico di famiglia della donna"

Intervista al Dott. Francisco Carmona pubblicata il 21 ottobre sul sito web di Saper vivere

Come funziona il ciclo mestruale, le cause della menopausa precoce o i metodi contraccettivi più efficaci. Il ginecologo Francisco Carmona ha pubblicato una guida tanto pratica quanto completa che offre le informazioni che ogni donna dovrebbe conoscere sulla salute delle donne.

La conoscenza ti rende libero: se sai come funziona il tuo corpo e di cosa ha bisogno, se sai quando vedere il tuo ginecologo, sarai libero di vivere senza preoccupazioni e senza inutili angosce.

Potrai prenderti cura di te di più e meglio, e potrai condurre una vita sana, piena di energia e benessere, fare una buona prevenzione e prendere le decisioni migliori ».

Ecco come il «Guida pratica alla salute delle donne » che Dott. Francisco Carmona appena pubblicato con Libri RBA. Dottore in ginecologia e ostetricia, Francisco Carmona è professore presso il Università di Barcellona, Responsabile del Servizio di Ginecologia del Ospedale Clínic di Barcellona e direttore medico di Da donna.

Come ti è venuta l'idea di sviluppare una guida così completa sulla salute delle donne?

In effetti, era un'idea che mi perseguitava da molto tempo e RBA ho trovato una sensibilità speciale per realizzarlo.

Nella mia pratica quotidiana di ginecologo ho verificato che molte donne non conoscono aspetti molto basilari e allo stesso tempo importante su come funziona il tuo corpo. E secondo me, quante più informazioni? la donna ha, maggiore è la prevenzione che può affrontare contro una possibile malattia.

Inoltre, il linguaggio usato nella guida è semplice perché penso che noi medici abusiamo di tecnicismi che le persone non capiscono.

Penso che dovremmo chiamare un soggetto «Saper comunicare con il paziente».

Che voto daresti alle donne spagnole in "conoscenza o cultura ginecologica"?

Posso parlare solo per i miei pazienti, ma generalmente io metterei un giusto passaggio, sebbene ciò avvenga in molti aspetti della salute e negli uomini e nelle donne, non solo in ginecologia.

Quali aspetti trova sorprendenti per lei medico che, a questo punto, sono ancora sconosciuti?

  • La regola è ancora un argomento tabù nella nostra società e gli eufemismi continuano ad essere usati per riferirsi ad esso nello stile di "Sono in quei giorni".
  • Ce ne sono ancora tanti dubbi sull'esatta funzione delle ovaie e dell'utero. Molte donne credono ancora che se l'utero viene rimosso rimarranno in menopausa, e va spiegato che non avranno il ciclo ma continueranno a produrre ormoni perché le ovaie sono ancora lì.
  • La differenza tra la menopausa è sconosciuta (data dell'ultima mestruazione) e climaterico (una fase più ampia che copre il periodo prima e dopo quell'ultima regola), e noi medici spesso contribuiamo a questo errore.

Ma non negherai che, grazie a Internet, siamo meglio informati di quanto lo fossimo venti o trent'anni fa.

Certo, ma c'è ancora lo stesso numero di aborti di 20 anni fa. Nonostante le campagne di informazione, ci sono molte gravidanze indesiderate.

Lavoro all'Hospital Clínic de Barcelona, ​​un ospedale molto grande, e Ogni settimana vengono ricoverate 4 o 5 donne con infezioni a trasmissione sessuale.

  • L'AIDS è sotto controllo, ma i casi di clamidia o gonorrea, malattie che 20 anni fa non si vedevano così tanto.

È ovvio che mancano informazioni sui metodi contraccettivi, o su un concetto più nuovo chiamato doppio metodo contraccettivo: Puoi prendere la pillola per prevenire la gravidanza e, a sua volta, usare il preservativo per evitare malattie sessualmente trasmissibili.

La guida fornisce ampie informazioni al riguardo. Non c'è motivo di usare sempre lo stesso metodo contraccettivo, Tutto dipende dal momento della vita della donna, dal fatto che tu abbia o meno un partner stabile ...

Il suo libro passa in rassegna tutte le fasi delle donne a partire dalla pubertà. Cosa consiglieresti alle madri in questo momento di cambiamento nella vita delle loro figlie?

Con cui parlano molto con loro costruire fiducia. È importante, ad esempio, che la ragazza spieghi a sua madre se il ciclo le fa molto male, è molto pesante o irregolare. Devi essere attento a qualsiasi dettaglio o indizio per rilevare le anomalie in anticipo. E per questo, la comunicazione tra madre e figlia è fondamentale.

  • Il problema di il rapporti sessualiSe queste cose non vengono spiegate a livello familiare, Dove sarà fatto?

Già nella fase fertile, quali segni o sintomi non dovremmo ignorare?

Anche in questo caso, dolori mestruali invalidanti è qualcosa che nessuna donna dovrebbe tollerare. Non essere in grado di andare al lavoro o svolgere le normali attività a causa del ciclo può essere indicativo di un disturbo specifico. Né lo è dolore nei rapporti sessuali.

  • Dobbiamo essere attenti a possibili anomalie del seno che possono essere un'indicazione di tumore al seno, sebbene il rischio di questo tumore sia maggiore in menopausa.

Tutti sono recensiti nella guida quei sintomi che possono avvertire di problemi concreti.

Perché la menopausa fa così paura?

Probabilmente perché i dottori abbiamo contribuito a curare questa fase come se fosse una malattia, quando in realtà è una tappa in più nella vita delle donne.

Devi sapere cosa succede in quel periodo, quali sintomi possono comparire, cosa è normale e cosa no, e tutto ciò che abbiamo a nostra disposizione per affrontarlo al meglio.

Anche in questo caso, Essere informato è il miglior alleato.

Insisti sull'importanza di prenderti cura di te a tutte le età, non pensi che iniziamo a preoccuparci della dieta o dell'esercizio un po' tardi e che trascuriamo quelle buone abitudini durante l'infanzia?

Ovviamente, dobbiamo insistere sulle buone abitudini fin dall'infanzia. Se le donne giapponesi hanno meno osteoporosi o vampate di calore in menopausa, è perché la soia è stata naturalmente nella loro dieta fin dall'infanzia, non perché iniziano a prenderla poco prima della menopausa.

Infine, il ginecologo è il medico di famiglia della donna?

Senza dubbio. Molte donne visitano più il loro ginecologo che il loro medico di famiglia perché frequentano regolarmente le loro revisioni. La maggior parte sono donne sane ed è comune per noi fare domande su problemi di salute che non sono ginecologici, e se lo riteniamo opportuno le rimandiamo allo specialista. Il nostro lavoro di prevenzione è fondamentale.

Questa voce ha 0 commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei biscotti di cui sopra e l'accettazione della nostra politica cookies, Clicca sul link per ulteriori informazioni.cookie di plugin

bene
Avviso cookies
RICHIEDI UNA DATA