Passa al contenuto principale
Cisti al seno e rischio di cancro al seno

Cisti al seno e rischio di cancro al seno

Le cisti al seno o fibroadenomi (noduli solidi non cancerosi) aumentano il rischio futuro di cancro al seno, lo ha dimostrato una ricerca presentata al 13° Congresso europeo sul cancro al seno.

Le lesioni mammarie benigne aumentano il rischio di sviluppare il cancro al seno per almeno vent'anni, quasi il doppio di quello delle donne che non hanno avuto lesioni al seno, secondo una ricerca presentata al 13° Congresso Europeo sul Cancro al Seno e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista  International Journal of Research Ambientale e Sanità Pubblica.

I ricercatori hanno analizzato i dati da più di 700.000 donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni che si sono sottoposte a screening del seno con mammografia periodica almeno una volta in Spagna tra il 1965 e il 2015.

“C'erano già studi che avevano dimostrato che le lesioni benigne aumentavano il rischio di cancro. La novità della nostra ricerca è questa per la prima volta abbiamo potuto dimostrare che questo rischio persiste nel tempo”, ha spiegato il dott. Marta Roman, dell'Hospital del Mar di Barcellona e primo autore dell'articolo.

In più del 40% dei casi, il tumore compare nella mammella opposta a quella in cui è stata trovata la lesione benigna.

I ricercatori hanno seguito i dati delle donne fino al 2017 e durante quel periodo a 17.827 donne è stata diagnosticata una lesione mammaria benigna, mentre a 11.708 è stato diagnosticato un cancro al seno.

Una volta ottenuti i dati, a studio per verificare se esisteva una relazione tra la comparsa di una lesione benigna e il successivo sviluppo del cancro.

tra le donne senza malattia mammaria benigna, a circa 15 su 1.000 è stato diagnosticato un cancro al seno.

tra le donne con lesione mammaria benigna, a circa 25 su 1.000 è stato successivamente diagnosticato un cancro al seno e, indipendentemente dall'età, il rischio persisteva per almeno 20 anni.

Le donne con una storia familiare o lesioni al seno potrebbero beneficiare di controlli di screening più frequenti e screening più personalizzati".

“In oltre il 40% dei casi il tumore appare nella mammella opposta a dove si trovava la lesione benigna. Questo sembra indicare che esiste una certa predisposizione nel tessuto mammario a sviluppare la malattia. forse sarebbe opportuno una specie di screening che tenga conto dei fattori di rischio, come storia familiare o lesioni benigne. Queste donne potrebbero beneficiare di esami di screening più frequenti, con uno screening più personalizzato”, ha sottolineato il dott. Román.

Screening del seno in Spagna

In Spagna, lo screening del seno è iniziato nel 1990 e attualmente la sua copertura è solo per le donne tra i 50 ei 69 anni con un intervallo tra gli esami di 2 anni.

Le società scientifiche e le linee guida della pratica clinica raccomandano alle donne di sottoporsi a controlli ginecologici una volta all'anno a partire dai 1 anni.

Per le donne che soddisfano i criteri di rischio personale o di rischio familiare o ereditario di cancro, è consigliabile effettuare una valutazione del rischio individuale e un follow-up specifico.

Visita ginecologica annuale: prevenzione e diagnosi precoce

La visita ginecologica annuale è una visita medica specialistica che viene effettuata per prevenire o diagnosticare e curare le patologie precoci che possono insorgere nelle diverse fasi della vita della donna.

La visita ginecologica dura dai 20 ai 30 minuti e comprende:

  • Colloquio personale con il ginecologo.
  • Visita ginecologica.
  • Esame per escludere l'infezione da virus del papilloma umano
  • Ecografia vaginale.
  • Esame del seno e delle ascelle.
  • Linee guida sanitarie e consulenza preventiva.
  • A seconda dell'età e/o dei risultati del colloquio personale e dell'esame, possono essere eseguiti o richiesti esami quali esami del sangue, citologia, mammografia, densitometria ossea, coltura del Papilloma Virus Umano, ecc.

Donne, al tuo fianco

Se hai bisogno di maggiori informazioni o vuoi fare delle domande, non esitare a contattarci:

Whatsapp: 34 934 160 606

e-mail: info@donne.es

Prendi un appuntamento con il nostro team

    Questa voce ha 0 commenti

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

    Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei biscotti di cui sopra e l'accettazione della nostra politica cookies, Clicca sul link per ulteriori informazioni.cookie di plugin

    bene
    Avviso cookies
    RICHIEDI UNA DATA