Passa al contenuto principale
Diagnosi precoce del cancro al seno attraverso l'analisi del sangue

Tumore al seno: diagnosi precoce attraverso gli esami del sangue

I ricercatori del Leiden University Medical Center trovano cambiamenti nelle proteine ​​del sangue fino a due anni prima che venga diagnosticato il cancro al seno. La scoperta potrebbe garantire che la malattia venga trattata quando le possibilità di sopravvivenza sono maggiori.

Lo studio, che è stato presentato alla 13a Conferenza europea sul cancro al seno, potrebbe costituire la base per gli esami del sangue per le donne con una predisposizione genetica o una storia familiare di cancro al seno. cancro al seno.

Avviato nel 2011, lo studio include più di 1000 donne ad alto rischio di cancro al seno a causa della loro storia familiare o perché portatrici di varianti genetiche che aumentano il rischio di cancro al seno.

Nel corso di dieci anni e con cadenza annuale, i ricercatori hanno utilizzato una tecnica chiamata spettrometria di massa per analizzare i livelli di diverse proteine ​​nel sangue delle donne che hanno partecipato allo studio, cercando sia la variazione tra le diverse donne sia i cambiamenti che sorgono nella stessa donna nel tempo.

Queste sei proteine ​​potrebbero costituire la base di un esame del sangue per la diagnosi precoce del cancro al seno nelle donne a più alto rischio".

Un'analisi dettagliata dei campioni di sangue ha rivelato un insieme di sei proteine ​​che erano a livelli più alti o più bassi uno o due anni prima della diagnosi del cancro al seno e potrebbero costituire la base di un esame del sangue per la diagnosi precoce del cancro al seno nelle donne ad aumentato rischio.

“Se ulteriori ricerche convalidano i nostri risultati, questo test potrebbe essere utilizzato come a un complemento a tecniche di rilevamento esistenti. Gli esami del sangue sono relativamente semplici e non particolarmente dolorosi per la maggior parte delle persone, quindi potrebbero essere offerti screening tutte le volte che è necessario", ha spiegato la dottoressa Sophie Hagenaars, del Centro medico universitario di Leiden (Paesi Bassi).

FATTORI DI RISCHIO E SINTOMI PIU' FREQUENTI DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

In Spagna, ogni anno vengono diagnosticati circa 33.000 nuovi casi di cancro al seno e si stima che 1 donna su 8 svilupperà il cancro al seno nel corso della sua vita.

Il tasso di guarigione per i tumori al seno raggiunge attualmente il 90% ed è molto vicino al 100% nelle fasi iniziali, grazie, tra gli altri fattori, al fatto che il cancro viene rilevato in fasi molto precoci durante visite ginecologiche preventive o su visite di controllo programmate in presenza di sintomi recenti.

Fattori di rischio per il cancro al seno

  • Due parenti stretti hanno sofferto di cancro al seno.
  • Cisti mammarie non cancerose.
  • Un parente diagnosticato prima dei 35 anni.
  • Un parente maschio ha sofferto di cancro al seno.
  • Consumare alcolici, fumare, non praticare attività fisica o mantenere un elevato apporto di grassi.

I sintomi più comuni del cancro al seno

  • Dolore in qualsiasi parte del seno.
  • Nodulo al seno o sotto l'ascella.
  • Gonfiore, indurimento o cambiamento della forma del seno.
  • Ispessimento della pelle del seno.
  • Secrezioni spontanee dal capezzolo.
  • Retrazione del capezzolo.

Donne, al tuo fianco

Se hai bisogno di maggiori informazioni o vuoi fare delle domande, non esitare a contattarci:

Whatsapp: 34 934 160 606

e-mail: info@donne.es

Prendi un appuntamento con il nostro team

    Questa voce ha 0 commenti

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

    Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei biscotti di cui sopra e l'accettazione della nostra politica cookies, Clicca sul link per ulteriori informazioni.cookie di plugin

    bene
    Avviso cookies
    RICHIEDI UNA DATA