Passa al contenuto principale
La mia pipì mi sfugge

Mi scappa la pipì: cosa posso fare?

In piena età adulta, a molte donne succede qualcosa di inaspettato: quando ridiamo, tossiamo o starnutiamo, quando solleviamo un peso o, anche, quando facciamo sesso, ci manca la pipì, qualche goccia o più.

Se il tuo medico ti dice che hai l'incontinenza urinaria, ti sta comunicando qualcosa che già sai: che a volte non puoi impedire che un po' di urina fuoriesca quando ridi, tossisci, starnutisci, quando ti sforzi o anche quando riposi.

La Incontinenza urinaria femminile, la perdita involontaria di urina, È uno dei problemi ginecologici più frequenti che, senza essere grave, ha il maggior impatto sulla vita di una donna.

Le prime volte può sembrare una circostanza aneddotica. Potremmo non dargli importanza e potremmo non ritenere opportuno recarci dallo studio del ginecologo.

Ma, alla lunga, l'incontinenza non è solo un problema igienico, è anche un problema emotivo: ci vergogniamo a parlarne, ci fa sentire insicuri, abbiamo meno desiderio sessuale e porta ad ansia, perdita di sé -stima e persino depressione.

Ma l'incontinenza urinaria non è una malattia in sé, ma una conseguenza, e ci sono modi per prevenirla e curarla.

Una donna su quattro soffre di incontinenza urinaria

Dopo la gravidanza, il parto o l'inizio della menopausa, c'è spesso un indebolimento del pavimento pelvico, un insieme di muscoli, nervi e tessuti che sostengono la vescica, l'utero e il retto e aiutano a mantenere il controllo sulla vescica e sui movimenti intestinali.

Non si sa con certezza perché molte donne preferiscano non parlarne, ma si stima che almeno il 30% della popolazione femminile ha o ha perdite di urina.

Oltre alla gravidanza, al parto e alla menopausa, anche l'obesità, lo sforzo eccessivo e gli sport ad alto impatto possono alterare l'attività del pavimento pelvico, causarne il malfunzionamento e aumentare la probabilità di incontinenza urinaria.

"Vergogna" è un cattivo consigliere

L'incontinenza può iniziare a qualsiasi età. La cosa più comune è che all'inizio è qualcosa di sporadico e che a poco a poco, con il passare degli anni, peggiora.

Spesso ci vergogniamo a parlarne ed è per questo che molte donne non sanno che si tratta di un disturbo molto diffuso e che una grande maggioranza di pazienti che riceve consulenza professionale e cure mediche adeguate risolve o migliora i sintomi grazie alla consulenza medica e al trattamento personalizzato.

Per risolvere o ridurre al minimo l'incontinenza urinaria, esistono attualmente trattamenti molto efficaci.

A tal fine, È importante che tu non permetta che il problema peggiori: fissa un appuntamento e consulta il tuo ginecologo, studieremo la situazione e ti consiglieremo su come prevenire l'incontinenza e sui trattamenti più adatti a te.

Prendi un appuntamento con il nostro team

    Questa voce ha 0 commenti

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

    Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei biscotti di cui sopra e l'accettazione della nostra politica cookies, Clicca sul link per ulteriori informazioni.cookie di plugin

    bene
    Avviso cookies
    RICHIEDI UNA DATA