Passa al contenuto principale
Dr. Dexeus, Eccellenza in Ginecologia intervistata alla Settimana europea contro il cancro

Un nodulo al seno?: diagnosi precoce e trattamento corretto nel più breve tempo possibile

Quando una donna nota un nodulo al seno durante un autoesame, la prima cosa a cui pensa di solito è un cancro al senoTuttavia, è più spesso benigno. L'importante è che tu vada il prima possibile dal tuo ginecologo.

Dott. Jordi Portella specialista in chirurgia isteroscopica, patologia cervicale e patologia mammaria.

Autore:
Dott. Jordi Portella

Se rilevi un nodulo al seno, l'essenziale è fare una diagnosi precoce e iniziare il trattamento corretto nel più breve tempo possibile.

Quando una donna nota un nodulo al seno, di solito entra immediatamente in uno stato vicino al panico.

Tuttavia, Alla Women's CD curiamo quotidianamente pazienti con patologie mammarie e sappiamo che nella maggior parte dei casi si tratta di processi benigni.

L'importante, in ogni caso, è che stiate sereni e che vi rivolgiate al vostro ginecologo in modo che, attraverso i relativi esami, possiamo liberarci dei dubbi e procedere con la cura più adeguata.

Principali test diagnosticati

In Women's ci teniamo aggiornati con le ultime tecniche e sempre e in tutte le circostanze abbiamo la capacità di offrire ai nostri pazienti l'ultimo e il più grande con assoluta sicurezza.

  • mammografia

È un'immagine del seno a raggi X. Le mammografie periodiche sono molto importanti perché consentono di rilevare le lesioni mammarie fino a due anni prima che vengano percepite al tatto.

  • Mammografia per tomosintesi

È una forma avanzata di mammografia, un tipo specifico di imaging del seno che utilizza raggi X a basso dosaggio.

  • Ecografia al seno

Con questo test di imaging non invasivo otteniamo, immagini in tempo reale attraverso onde sonore. È una valutazione complementare alla mammografia che solitamente viene utilizzata per avere informazioni più dettagliate.

  • Biopsia per aspirazione con ago sottile

Consiste nell'inserire un ago molto sottile nel nodulo che si è formato nel torace per estrarre le cellule dal suo interno e analizzarle.

  • Biopsia con ago centrale (BAG)

Implica la rimozione di un altro campione di tessuto con un ago più largo per rimuovere un campione di tessuto più grande.

  • Risonanza Magnetica

È una tecnica molto sensibile con la quale esploriamo il corpo attraverso le onde magnetiche. Viene utilizzato solo, ad esempio, nelle donne ad alto rischio di cancro al seno.

Noi di Women's CD sappiamo che la cosa fondamentale è fare una diagnosi precoce e iniziare il trattamento corretto nel più breve tempo possibile.

Per questo motivo consigliamo, qualunque sia la vostra età, sintomatici o meno, di consultare il proprio ginecologo circa l'opportunità di iniziare controlli mammografici periodici.

E anche se fai regolarmente mammografie e i risultati sono negativi, se noti qualche disagio al seno, come dolore, nodulo o secrezione dal capezzolo, non esitare a fissare un appuntamento con il tuo medico.

La mammografia o mammografia Come tecnica di esplorazione radiologica, iniziò nel 1913 con Alberto Salomón, il chirurgo tedesco che la utilizzò per la prima volta studiando il cancro al seno, considerato anche l'inventore della radiologia mammaria.

Prendi un appuntamento con il nostro team

    Questa voce ha 0 commenti

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

    Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei biscotti di cui sopra e l'accettazione della nostra politica cookies, Clicca sul link per ulteriori informazioni.cookie di plugin

    bene
    Avviso cookies
    RICHIEDI UNA DATA